Celle Frigo per Fiori

Conservazione

Tra i numerosi utilizzi a cui possono essere destinate le celle frigorifere c’è anche la conservazione di fiori e piante. Per fare in modo che essi durino a lungo nel tempo, infatti, si fa affidamento su sistemi di esposizione refrigerati grazie a cui è possibile cambiare l’acqua molto meno spesso rispetto a quanto avviene con soluzioni tradizionali. Gli espositori si prestano a molteplici impieghi. 

 In genere si ha a che fare con un rivestimento in lamiera zincata plastificata, ma a seconda dei casi – e delle esigenze – è possibile usufruire di rivestimenti in vetroresina o in lamiera zincata preverniciata. L’isolamento, invece, viene garantito da poliuretano espanso.

Le celle frigo per fiori sono studiate e messe a punto per alleviare la fatica dei fioristi e per ridurre il loro carico di lavoro: si tratta di strumenti concepiti per andare incontro ai bisogni dei professionisti del settore, che non si devono preoccupare di come mantenere a lungo le piante e i fiori poiché le celle agiscono in tal senso. Le temperature basse permettono di tenere sotto controllo la carica batterica dell’acqua, impedendo che le specie vegetali si ammalino o si danneggino.

Germinazione

Per coltivare delle piante è necessario innanzitutto conoscere i meccanismi che regolano il loro sviluppo. Il ciclo vitale delle piante annuali in natura è regolato dal variare del rapporto tra ore di luce e di buio. Questa variazione va riprodotta anche all’interno della cella.
In natura, per le piante fotoperiodiche la crescita (fase vegetativa) inizia in primavera (fine marzo) e si arresta quando le giornate iniziano ad accorciarsi sensibilmente (fine luglio). In questo momento incomincia la riproduzione (fase floreale), che termina con la senescenza e la morte della pianta ai primi freddi (fine ottobre).


Utilizzando le celle è possibile, usando un timer, stabilire le ore di luce e di buio da somministrare ai vegetali; quindi sfruttando il fotoperiodiodismo si può rendere la coltivazione un gioco in cui scegliere quando e cosa fare fiorire, diagnosticare il sesso della pianta per poi selezionare le madri delle talee.


Nella coltivazione in cella le piante devono essere sottoposte ad un flusso di luce continua di almeno 18 ore durante la fase di crescita, mentre nella fase di maturazione o fioritura le ore di luce scendono a 12. Durante la fase vegetativa è possibile accelerare lo sviluppo fornendo alla pianta 24 ore di luce continua. Questo richiede alcune attenzioni in più. Infatti è necessario aumentare di conseguenza concime e acqua. In ogni caso per una ragione di consumi e di durata delle lampade la soluzione a 24 ore di luce è praticabile senza problemi con lampade a fluorescenza, mentre è fortemente sconsigliata con lampade a scarica nei gas.


Indurre la maturazione sarà altrettanto facile. Basterà infatti diminuire le ore di luce a 12. La pianta per essere messa a fioritura deve avere un altezza adeguata che le permetta di sfruttare la profondità fornita dalla lampada scelta. Solitamente un’altezza compresa tra i 20 e 40 cm permette di completare la maturazione della pianta sfruttando per intero le potenzialità dei bulbi. Nel periodo di fioritura il processo di crescita rallenta fino a fermarsi. E’ consigliato inoltre avere piante che non superino il metro di altezza. Se si coltiva una piante che crescono molto in altezza è opportuno contenerne lo sviluppo con potature o vincolando fisicamente la pianta.

 Per potare correttamente le piante e necessarioo tagliare i germogli apicali favorendo così la crescita dei rami più bassi, questo fa assumere alla pianta una forma più cespugliosa.
Infine è necessario fare molta attenzione che non si verifichino delle infiltrazioni di luce all’ interno dell’ ambiente durante la fase di buio, altrimenti la pianta potrebbe risentirne, diventando così ermafrodita.


Vetrina Fiori

La vetrina per fioristi è il tuo modo per spiccare rispetto agli altri e farti notare anche da un semplice passante. Punta sicuramente sulle festività come Natale, Festa della Mamma, San Valentino, ma non limitarti. Cura la vetrina del tuo negozio di fiori tutto l’anno, non solo durante queste festività.